Date disponibili
non disponibili
Durata
30 minuti
Contributo
3euro
Non accessibile ai disabili

Borghi dei Tesori Fest
1
Calascibetta
Luoghi
Seconda Cappella Palatinadel Regno di SiciliaÈ bella come una cattedrale

La maestosa chiesa intitolata a San Pietro e Santa Maria Maggiore, voluta da re Pietro II d’Aragona, è senza dubbio il monumento più importante della città e lo stesso sovrano la elevò a Regia Cappella Palatina, la seconda del Regno di Sicilia, insieme con quella di Palermo; titolo che conservò fino al 1929. Ultimata nel 1340, domina l’abitato ed è stata costruita sui ruderi di una chiesa paleocristiana, di un forte arabo e del Castello Marco.
Ha pianta basilicale a tre navate, con caratteristiche architettoniche particolari e numerosi bassorilievi d’arte catalano-aragonese, tipica delle grandi cattedrali di Sicilia. Su tutti i bassorilievi s’impongono la figura di Pietro II d’Aragona e quello di un tricipitium, piccolo bassorilievo enigmatico, del tutto originale e realizzato con la pietra di “cutu”. Nella navata sinistra, si trova la cappella del fonte battesimale; in alto, nella vecchia parete esterna, rimane superstite un’antica finestra dell’originaria facciata sostituita intorno al 1750, perché gravemente danneggiata dal terremoto del 1693.
Andando a visitare questa meraviglia, tra le massime espressioni dell’arte catalana in provincia di Enna, passando da Piazza San Pietro, non perdetevi il panorama mozzafiato da “Il poggio del Conte Ruggero d’Altavilla”, un balcone in vetro sospeso nel vuoto a trecento metri d’altezza: l’emozione è assicurata e forse anche un piccolo, piacevole, brivido lungo la schiena.

Seleziona giorno

Potrai utilizzare i coupon mostrandoli all’ingresso senza prenotazione se i turni di visita non sono pieni, oppure potrai utilizzarli per prenotare inserendo il codice coupon.