Date disponibili
non disponibili
Luogo di raduno
Vecchio centro Montevago
Durata
un'ora
Contributo
6euro
A cura di:
Michele Giambalvo
Non accessibile ai disabili

Borghi dei Tesori Fest
1900
Montevago
Passeggiate
Recuperare la memoria

Chiesa Madre: Recuperare la memoria, con un percorso museale, da vivere a piedi. A distanza di 53 anni dal terremoto del ’68, che colpì la Valle del Belìce, tornano a rivivere i ruderi di Montevago e della sua Chiesa Madre. Nella storica Chiesa Matrice o dei santi Pietro e Paolo, inaugurata nel 1826 dal cardinale Pietro Gravina, luogo autentico e dal legame ancora vivo con il territorio, sono riemersi il basamento e l’altare maggiore, tre altari laterali, alcuni capitelli con l’effige della chiesa, il sarcofago con la lapide del fratello del cardinale Gravina, diversi elementi architettonici, oltre ai resti del portone e della scala a chiocciola che conduce al campanile. Percorsi Visivi: Il museo open air “Percorsi visivi”, ambientato tra i ruderi del vecchio centro di Montevago, è un’iniziativa dell’associazione culturale “La Smania Addosso”. “Percorsi Visivi” è uno spazio che ospiterà laboratori creativi, eventi culturali ed enogastronomici, mostre e opere di artisti contemporanei. I primi artisti che hanno inaugurato il percorso arricchendolo di murales e dipinti sono: Ligama, Pascal Catherine, Bruno D’Arcevia e Patrick Ray Pugliese. Il progetto si pone come punto focale di un lavoro di riqualificazione dell’area del vecchio centro di Montevago, delle architetture e dei ruderi insistenti nella zona che l’amministrazione comunale si è prefissa di riportare a nuova vita affinché divengano nuovo patrimonio per la cittadina, spazi di creatività e produzione artistica nonché occasione di sviluppo sociale e turistico.

Seleziona giorno

Cosa sapere
Camminata passo lento. Difficoltà bassa. Indossare calzature chiuse e comode. Indumenti traspiranti. Accessibile ai disabili