Date disponibili
non disponibili
Durata
2 ore
Contributo
8euro
Parzialmente accessibile ai disabili

Festival Le Vie dei Tesori
10
Mare, legno, pietra lavica: Acitrezza inaspettata
Catania
Esperienze

Si partirà dallo storico cantiere navale Rodolico, per conoscere l’antica arte dei Mastri d’ascia. Quindi si proseguirà per il geosito dei basalti colonnari, testimonianza delle prime eruzioni etnee. Le testate pentagonali ed esagonali che ricordano un selciato, fanno da cornice alla foce del torrente Feudo che un tempo alimentava il lavatoio citato dal Verga nei Malavoglia “ sotto il quale veniva ammarata la Provvidenza”; e se si è fortunati, si potrà scorgere un discoglosso dipinto, particolare rospo che si trova solo in Sicilia. Qui vengono ancora tirate in secca le tipiche barche in legno trezzote, che solcano lo specchio d’acqua dei Ciclopi, storicamente difeso dal sistema di torri fatto erigere dai Principi di Aci. Unica superstite, la Torre dei faraglioni. La visita si chiuderà vicino al piccolo scalo del “Palummeddu” dove si trova un acquario in muratura, costruito dalle maestranze locali, che serviva a mantenere fresco il pescato per poi venderlo al dettaglio. Un esempio di acquacoltura ante litteram. A cura di: Centro Studi Aci Trezza

Seleziona giorno