◉ BENI CULTURALI

Unicredit rinnova il sostegno al Festival Le Vie dei Tesori fino al 2025

Il gruppo bancario sarà ancora main sponsor della manifestazione non solo per la prossima edizione che si svolgerà tra settembre e ottobre di quest’anno, ma anche per la successiva. Malandrino: “Orgogliosi di sostenere l’arte e la cultura come motori di sviluppo sociale, economico e sostenibile”

di Redazione

9 Maggio 2024

Un supporto concreto per la valorizzazione e la crescita culturale del territorio siciliano. Si fa sempre più strategico il sostegno di Unicredit al festival Le Vie dei Tesori. Il gruppo bancario sarà ancora main sponsor della manifestazione non solo per la prossima edizione che si svolgerà tra settembre e ottobre di quest’anno, ma anche per l’edizione 2025. Una scelta che si proietta nel futuro, garantendo il sostegno al festival che ogni anno trasforma decine di città siciliane in musei diffusi.

“UniCredit è orgogliosa di sostenere l’arte e la cultura come motori di sviluppo sociale, economico e sostenibile ed abbiamo una lunga tradizione di sostegno alla cultura, a livello globale e locale – dichiara Salvatore Malandrino, regional manager Sicilia di UniCredit – . Il patrimonio culturale, artistico e paesaggistico rappresenta un asset fondamentale e distintivo della Sicilia e per questo motivo vogliamo dare il nostro contributo, in quanto principale banca del territorio, a valorizzarlo in maniera sempre più efficace”.

“Queste motivazioni – prosegue Malandrino – ci hanno spinto a rinnovare anche per gli anni 2024 e 2025 la sponsorizzazione del festival Le Vie dei Tesori. Questa manifestazione è certamente una straordinaria opportunità per la nostra terra, non solo per riscoprire e riappropriarsi delle proprie bellezze, ma anche in termini di indotto e possibilità di destagionalizzazione dei flussi di turisti italiani e stranieri”.

La Fondazione Le Vie dei Tesori potrà, così, contare sul supporto dell’azienda bancaria per almeno per altre due edizioni del festival. “Ringraziamo Unicredit che supporta il nostro progetto, – afferma Laura Anello, presidente della Fondazione – convinta come noi che la valorizzazione del patrimonio culturale può essere una leva decisiva per la crescita del territorio siciliano”.

Nato nel 2006 a Palermo in occasione del Bicentenario dell’Università della città, il progetto Le Vie dei Tesori si è progressivamente allargato a tutta la Sicilia, coinvolgendo 20 tra Comuni capoluogo, grandi città dell’Isola e oltre 50 borghi. Durante il Festival centinaia di luoghi di interesse artistico, monumentale, storico, naturalistico delle città vengono messi a rete, raccontati, aperti al pubblico, riempiti di esperienze e di eventi, con un forte coinvolgimento delle comunità. Un modello basato su una logica partecipativa, condivisa e responsabile, che costruisce una comunità accogliente e che si realizza attraverso una rete virtuosa pubblico-privato.